NURAGHE CUCCURADA

IL NURAGHE CUCCURADA

Il nuraghe Cuccurada si trova a Mogoro (Oristano) ed è uno straordinario complesso archeologico che si eleva sul ciglio di un altopiano vulcanico: un panorama bellissimo che accompagna gli occhi su di un paesaggio che va dalle montagne al mare (video).

nuraghe_cuccurada_mogoro.jpg

Ci sono stata in una giornata di forte pioggia, certo fastidiosa, però con l’acqua che scendeva a grosse gocce che ha reso i colori e l’atmosfera ancora più brillante e suggestiva.

nuraghe_cuccurada_mogoro_pietre

Con l’acqua che bagnava le pietre

nuraghe_cuccurada_mogoro_mura

e il muschio,

accendendo così i colori su questo complesso megalitico davvero eccezionale! (video)

nuraghe_cuccurada_mogoro_muschio

 

STRUTTURE MONUMENTALI DI VARIE EPOCHE STORICHE

Il ciclopico insediamento è stato disseppellito dopo numerose campagne di scavo che hanno messo in luce strutture monumentali che fanno riferimento a diversi periodi: un muro di recinto megalitico, una struttura ciclopica a pianta ellittica (Cuccurada A) che sono riferibili all’Eneolitico evoluto (Cultura Monte Claro 2700-2200 a.C.) e un insediamento abitativo su cui insistono le spettacolari strutture di un nuraghe dalla struttura architettonica molto complessa (Cuccurada B), che si è sviluppato su un primitivo edificio a corridoio.

nuraghe_cuccurada_mogoro_planimetria

UNA PLANIMETRIA PARTICOLARE

Il nuraghe di Cuccurada ha una planimetria architettonica molto originale, che lo distingue da tutti gli altri nuraghi esistenti in Sardegna (video).

mogoro_ricostruzione
ricostruzione virtuale: http://www.sardegna.beniculturali.it/getImage.php?id=6978

EDIFICIO A “CORRIDOIO”

Il nuraghe Cuccurada è incentrato su un primitivo edificio a “corridoio” a pianta reniforme, dove poggia un bastione a quattro torri periferiche unite da cortine: fra loro insiste il cortile con l’ingresso che porta al cuore dell’edificio.

nuraghe_cuccurada_mogoro_tre_porte
il cortile centrale

I materiali più antichi ritrovati all’interno risalgono al Neolitico finale e appartengono alla Cultura di S.Michele di Ozieri. Il sito è stato frequentato anche dopo la sua parziale distruzione: lo testimonia un deposito votivo di età tardo-romana del IV secolo d.C., costituito da crani di animali, spilloni ossei, lucerne fittili, monete in bronzo e pezzi di vetro.

CUCCURADA B

Il monumento nuragico è costituito da un più antico edificio a “corridoio” su cui si addossò successivamente un bastione polilobato.

Il bastione si articola in quattro torri perimetrali (B, C, D, E) raccordate da cortine che delimitano un vasto cortile centrale da cui si accede ai vani interni del monumento (video).

nuraghe_cuccurada_mogoro_dentro_la_torre_d
l’interno della Torre D

Le operazioni di scavo hanno restituito una ricca documentazione relativa alle fasi di vita del monumento comprese tra il Bronzo Medio (1600-1300 a.C.) e Recente (1300-1150 a.C.), con sporadica frequentazione nel Bronzo Finale (1150-900 a.C.) e nella Prima Età del Ferro (900-730 a.C.).

nuraghe_cuccurada_mogoro_scala_interna
la scala di accesso per il piano superiore

le CAPANNE

Lo scavo della grande corte centrale ha messo in luce la presenza di capanne probabilmente del Bronzo Finale. Esse gravano, con opere murarie che riutilizzavano conci e mensoloni caduti dagli spalti e dai coronamenti del complesso, su precedenti strutturazioni del Bronzo Recente. Ulteriori interventi hanno interessato l’area davanti all’ingresso del cortile, a Sud-Est del monumento, dove sono presenti varie strutture capannicole nuragiche, probabilmente da collegare con gli spazi insediativi dell’interno.

il DEPOSITO VOTIVO

Poi importantissima la scoperta, nel ristretto spazio del corridoio d’ingresso al cortile, di un deposito votivo di età tardo-romana, di grande interesse  sia per la sua posizione nella struttura che per la preziosa attestazione documentaria. Numerosissimi infatti crani e mandibole di ovini, caprini e, in minor misura, di bovini, ma anche spilloni crinali in osso, lucerne fittili integre e frammentarie, monete in bronzo, frammenti di vetro e reperti che si inquadrano cronologicamente intorno al IV secolo d. C.

Quindi reperti archeologici che sembrano riferirsi a culti sincretistici, con elementi sia pagani che cristiani e giudaici, che testimoniano la frequentazione del monumento nei secoli anche dopo la sua parziale distruzione.

MAGNIFICA IMPONENZA

Il sito di Cuccurada è magnifico per la sua imponenza.

Guardare le pietre, grandi e piccole, posizionate a incastro lascia davvero con gli occhi sgranati: tutto è lì in perfetto equilibrio; un equilibrio che ha creato stanze, passaggi, scale, torri e il cortile centrale (video).

 

INFO UTILI per la VISITA

L’area archeologica è aperta al pubblico tutti i giorni, tranne il lunedì. 

Il complesso nuragico di Cuccurada può essere visitato solo con l’accompagnamento della guida turistica del parco.

nuraghe_cuccurada_mogoro_foto_gruppo

ORARIO

1 aprile-31 ottobre: 10.00- 13.00; 13.10-19.00

15 giugno-15 settembre: 10.00-13.00; 16.00-20.00

COME ARRIVARE

ingresso al km 2 della SP 44, raggiungibile dallo svincolo sulla SS 131 al km 62,5: in prossimità del secondo tornante, risalendo per l’abitato di Mogoro, si incontra lo svincolo che conduce al sito.

biglietto: 6 euro (adulti)

Sito istituzionale

Pagina facebook

Bibliografia

da youtube ArcheoTime

Francesca Pontani

Copywriter & Storyteller & ContentEditor Sono un'archeologa che senza l'archeologia non vive: Archeologia e Comunicazione Web 3.0 per me sono vitali come l'aria! Professionista della comunicazione web mi occupo di promuovere il tuo brand attraverso storytelling coinvolgenti ed emozionali: attraverso parole, immagini e video. Per collaborazioni di lavoro: www.francescapontani.it Scrivo e Gestisco il blog del Museo Archeologico di Barbarano Romano: museoarcheologicobarbaranoromano.com & il mio blog archeotime.com Pubblico video on the road sul mio canale youtube ArcheoTime

2 comments

  • Non ne avevo percepito la grandezza fino a quando non ho visto l’ultima foto! Imponenti davvero!
    Non sono mai stata in Sardegna ma se dovessi andarci (mi piacerebbe tanto anche perchè per metà sono sarda) a parte il mare una visita culturale non me la nego assolutamente!

    Liked by 1 persona

    • anche per me questa è stata la prima volta in Sardegna. sono stata a vedere solo musei e siti archeologici 🙂 questo nuraghe è davvero imponente, sì da fuori non sembra grande più di tanto, ma quando invece entri dentro questa torre vedi quelle enormi pietre messe ad incastro… è emozionante

      Liked by 1 persona

Submit a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...