MOSTRA GLI ETRUSCHI E LA QUOTIDIANITA’ DEL SACRO

“Gli Etruschi e la quotidianità del sacro” è una mostra di Archeologia Sperimentale allestita all’interno del Liceo Statale “Maria Montessori” di Via Livenza 8 a Roma, a cura del Prof. Lattanzi.

Francesca.POntani.Liceo.Via.Livenza.jpg

 

Orario:

lun-ven: 8.30-13.30

lun, merc, ven: 14.30-16.30

Workshop di Archeologia sperimentale: giuseppelattanzi1@istruzione.it

La mostra è curata da Antiquitates- Centro di Archeologia Sperimentale (Civetella Cesi, Viterbo) che fin dalla sua fondazione svolge attività di ricerca in questo settore.

16 dicembre 2015-22 gennaio 2016 (la mostra rimarrà chiusa dal 23 dicembre 2015 all’11gennaio 2016)

 

Francesca.Pontani.Liceo.Via.Livenza2

In particolare nella mostra l’Etruscologia è raccontata dall’Archeologia sperimentale secondo il metodo Montessori.

francesca-pontani-liceo-via-lienza19.jpg

Questo rapporto Archeologia-Archeologia Sperimentale-scuola Montessori nasce dal pensiero stesso montessoriano che sta alla base dell’apprendimento dei ragazzi: “Lo studente ha bisogno di lavorare con la mente e con le mani” e quindi non un insegnamento basato sulla trasmissione di conoscenze, nozioni e informazioni ma un apprendimento che coinvolge tutti e cinque i sensi.

Un apprendimento che coinvolge il pensiero e la manualità e che pone lo studente stesso in una dimensione personale e sociale, non solitaria, ma di cooperazione con i propri compagni e i propri insegnanti, perché l’educazione è concepita non solo come trasmissione di cultura, ma soprattutto come un aiuto alla vita in tutte le sue espressioni.

Da tutto questo nasce questo bellissimo progetto sul mondo della civiltà etrusca, progetto educativo che si riallaccia, inoltre, al concetto della “pedagogia del luogo”.

Francesca.Pontani.Liceo.Via.Livenza12Francesca.Pontani.Liceo.Via.Livenza6Francesca.Pontani.Liceo.Via.Livenza8Francesca.Pontani.Liceo.Via.Livenza9

E’ il luogo che ispira il senso di appartenenza, il luogo è dove viviamo e in questo caso il Liceo ha le fondamenta dell’edificio proprio sopra il bellissimo Ipogeo di III secolo d.C. il famoso ipogeo di Via Livenza).

Da qui l’importanza di un “apprendimento esperienziale”.

E la mostra è tutta basata sulla multi-sensorialità: toccare, ascoltare, guardare i colori, i profumi… e si conclude dentro la riproduzione della Tomba del Barone, vero e proprio contenitore di tutte le sensorialità del sacro e del profano.

francesca-pontani-liceo-via-livenza1.jpg
il Prof.Lattanzi (il primo a destra) e la Dott.ssa Francesca Ceci (Musei Capitolini)
vialivenza
l’inaugurazione della mostra

Fonte: testo dei pannelli della mostra

Francesca Pontani

Copywriter & Storyteller & ContentEditor Sono un'archeologa che senza l'archeologia non vive: Archeologia e Comunicazione Web 3.0 per me sono vitali come l'aria! Professionista della comunicazione web mi occupo di promuovere il tuo brand attraverso storytelling coinvolgenti ed emozionali: attraverso parole, immagini e video. Per collaborazioni di lavoro: www.francescapontani.it Scrivo e Gestisco il blog del Museo Archeologico di Barbarano Romano: museoarcheologicobarbaranoromano.com & il mio blog archeotime.com Pubblico video on the road sul mio canale youtube ArcheoTime

Submit a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...