UN GRANDIOSO MOSAICO: IL MOSAICO CON ERCOLE E ACHELOO NELLE TERME DI DIOCLEZIANO

[*se vuoi vedere il video in risoluzione HD clikka sulla rotella a “fiore” in basso a destra dello schermo del video youtube e scegli il formato*]

l’articolo fa parte della serie UN OGGETTO IN UN DETTAGLIO

Clava e pelle di leone: è Ercole quello rappresentato al centro di questo magnifico mosaico.

Terme_Diocleziano_MOsaico_copyright_Francesca_POntani
Il mosaico con Ercole e Acheloo proveniente dalla c.d. Villa di Nerone ad Anzio.
(copyright Francesca Pontani)

E’ Ercole vincitore nella lotta contro Acheloo, il dio fluviale suo rivale per la conquista della bella Deianira. Ercole tiene in mano il corno appena strappato dal capo sanguinante di Acheloo che durante la lotta si era trasformato prima in un serpente e poi in un toro.

Questo grandioso mosaico in opus tessellatum misura 80 mq. di estensione, proviene dalla cosiddetta Villa di Nerone ad Anzio ed è datato al III secolo d.C.

Qui non siamo ad Anzio, però, ma all’interno delle Terme di Diocleziano, proprio davanti il piazzale della Stazione Termini a Roma. Nello specifico siamo nell’Aula XI, uno spazio che aveva la funzione di cisterna di raccolta d’acqua per le attività balneari del complesso imperiale del IV secolo d.C.

Quest’Aula veniva usata come una vera e propria vasca di raccolta  per incrementare la portata d’acqua della natatio, ossia la grande piscina scoperta. Probabilmente quando entrarono in funzione a pieno regime le terme, la botte di Termini, progettata per fungere da serbatoio di alimentazione idrica, risultò insufficiente. Quindi l’aula venne riadattata quasi subito.

Sul pavimento delle antiche terme di Diocleziano (erette tra il 298 e 306 d.C.) sopraelevato rispetto all’antico piano di calpestio (che rimane visibile da lastre di cristallo), è visibile questo immenso mosaico che fino a pochi anni fa era custodito nei depositi della Soprintendenza. Rinvenuto nel 1931 nella villa di Nerone ad Anzio, mostra una trama di eleganti volute che incorniciano Ercole mentre stringe vittorioso il corno appena strappato dal capo sanguinante del dio fluviale Acheloo.

l’articolo in inglese

Francesca Pontani

Copywriter & Storyteller & ContentEditor Sono un'archeologa che senza l'archeologia non vive: Archeologia e Comunicazione Web 3.0 per me sono vitali come l'aria! Professionista della comunicazione web mi occupo di promuovere il tuo brand attraverso storytelling coinvolgenti ed emozionali: attraverso parole, immagini e video. Per collaborazioni di lavoro: www.francescapontani.it Scrivo e Gestisco il blog del Museo Archeologico di Barbarano Romano: museoarcheologicobarbaranoromano.com & il mio blog archeotime.com Pubblico video on the road sul mio canale youtube ArcheoTime

2 comments

Submit a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...