UNA PIRAMIDE SOTTERRANEA PROPRIO SOTTO ORVIETO

cavità_254_orvieto_sotterraneo_copyright_daniel_george.jr
La Cavità 254 di Orvieto in Via Ripa Medici.
copyright Daniel George Jr.

SOTTO I VICOLI MEDIEVALI DI ORVIETO

In profondità, al di sotto di Orvieto ci sono delle strutture sotterranee connesse tra di loro attraverso dei tunnel. In particolare un’equipe italo-americana sta indagando un ipogeo piramidale costruito dagli Etruschi prima del V secolo a.C., la cui funzione, però, rimane un mistero: la cosiddetta Cavità 254 in Via Ripa Medici.

UN VERO MISTERO

Fin’ora sembra essere un vero e proprio mistero il significato e l’utilizzo in antico di questa struttura: l’unica speranza di capirci qualcosa è riposta nel trovare negli strati di terra qualche elemento che possa suggerire per lo meno un’ipotesi.

 “Questa struttura l’abbiamo scoperta tre estati fa e ancora non abbiamo idea di cosa sia realmente”, così afferma il Prof.David B. George dell’Anselm College e il co-direttore Claudio Bizzarri del PAAO.

Sappiamo ciò che non è: non è una cava; le pareti sono troppo ben rifinite. Non è un pozzo né una cisterna, in quanto le pareti non hanno tracce di elementi di impermeabilizzazione”.

Scavata per una profondità di oltre 15 metri questa “struttura” è stata definita dal team archeologico come  una “cavità” o un “ipogeo” .

orvieto_sotterranea_cavità_254
Veduta dall’alto della “piramide” sotterranea di Orvieto. Si nota a destra la grande quantità di ceramica.
copyright Daniel George Jr.

IL MATERIALE CERAMICO

Bucchero grigio, bucchero nero, ceramica di uso comune, bracieri, bacini e ceramica a figure rosse e nere è la grande quantità di ceramica rinvenuta recentemente, soprattutto durante il 2014 che ha segnato il terzo anno di indagine su questo sito.

Materiale ceramico che ha permesso di datare questo deposito tra la metà e la fine del VI secolo a.C. Interessante, poi, è la presenza di un numero consistente (almeno 20) di lettere incise e di brevi graffiti su coppe in bucchero grigio e sugli orli delle olle.

Sappiamo che il sito è stato sigillato verso la fine del V secolo a.C.” ha detto il Prof. George, “sembrerebbe in un unico singolo evento. Di grande importanza è il numero di iscrizioni in lingua etrusca che abbiamo recuperato (più di 150). Stiamo anche trovando una serie di interessanti elementi di terracotta forse da riferire a decorazioni architettoniche”.

orvieto_sotterranea_cavità_254
Scavo della parete Ovest dell’ipogeo della “piramide” vicino al cunicolo etrusco che mette in comunicazione questo ipogeo piramidale (Stanza A) con la stanza adiacente (Stanza B).
copyright Daniel George Jr.
orvieto_sotterranea_cavità_254_colombario
Il colombario presente all’interno della Cavità 254, che viene utilizzato dall’equipe di scavo come luogo per conservare e studiare la ceramica rinvenuta.
copyright Daniel George Jr.
orvieto_sotterranea_cavità_254
Dalla Stanza B guardiamo verso la Stanza A attraverso il cunicolo.
copyright Daniel george Jr.

Questo scavo archeologico rientra in un più ampio progetto di ricerca in Umbria che comprende anche lo scavo presso Coriglia-Castel Viscardo, Sant’Ansano Allerona e Castel Giorgio.

Informazioni più dettagliate sui luoghi del progetto di scavo sono disponibili presso il sito.

Per chi è interessato c’è anche il form in pdf per partecipare agli scavi

SE VUOI APPROFONDIRE

BIBLIOGRAFIA

Il progetto dello scavo

L’articolo originale

Francesca Pontani

Copywriter & Storyteller & ContentEditor Sono un'archeologa che senza l'archeologia non vive: Archeologia e Comunicazione Web 3.0 per me sono vitali come l'aria! Professionista della comunicazione web mi occupo di promuovere il tuo brand attraverso storytelling coinvolgenti ed emozionali: attraverso parole, immagini e video. Per collaborazioni di lavoro: www.francescapontani.it Scrivo e Gestisco il blog del Museo Archeologico di Barbarano Romano: museoarcheologicobarbaranoromano.com & il mio blog archeotime.com Pubblico video on the road sul mio canale youtube ArcheoTime

One comment

Submit a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...