LE PITTURE RUPESTRI DEL TASSILI-N-AJJER IN MOSTRA NEL MUSEO DI LOUVIERS

La mostra eccezionale sui disegni preistorici del Tassili-n-Ajjer (Sahara centrale) viene prorogata dal Museo di Louviers fino al 2 novembre 2014.

tassili-en-Ajjer
Tassili-n-Ajjer.
da flickr creative commons

Nell’esposizione si possono ammirare i disegni fatti da Henri Lhote. Fu infatti Henri Lhote, studioso ed esploratore francese, a far conoscere al mondo l’esistenza delle pitture rupestri del Tassili-n-Ajjier. Dopo una prima missione nel 1935 effettuata per quindici mesi, Lhote torna nuovamente nel 1956 e nel 1957, grazie alla guida Machar Jebrine Ag Mohamed Said Jebrine, portando con anche una squadra di pittori e fotografi.

E’ così che gli stupefacenti dipinti del Tassili vengono “registrati” su carta, dipinti con la tempera ed esposti per la prima volta nel 1957 e poi nel 1958 nel Museo delle Arti Decorative di Parigi, definita da André Malraux

“una delle più importanti mostre di mezzo secolo”.

Solitamente questi disegni sono conservati presso il Museo Nazionale di Storia Naturale di Parigi, e raramente vengono messi in mostra.

tassili-en-ajjer
Incisioni rupestri nel Tassili-n-Ajjer.
da flickr creative commons

IL MONDO INTERO TUTTO DENTRO UN DESERTO

Situato in uno strano paesaggio lunare di grande interesse geologico, il sito del Tassili en Ajjer possiede uno dei gruppi più importanti di arte rupestre preistorica nel mondo.

Più di 15.000 disegni e incisioni che hanno fissato (e registrato per noi) sulle pareti di roccia cambiamenti climatici, migrazioni animali e, soprattutto, l’evoluzione della vita umana del Sahara dal 6000 a.C. fino ai primi secoli della nostra epoca.

Eccezionale è quindi il valore universale di questo sito, tanto che fa parte dei siti UNESCO, Patrimonio dell’Umanità.

tassili-en-ajjer
il deserto del Tassili-n-Ajjer.
da flickr creative commons

DOVE SI TROVA IL TASSILI-EN-AJJER?  PERCHÉ’ E’ COSI’ IMPORTANTE?

Il Tassili n’Ajjer è un vasto altopiano nel sud-est dell’Algeria ai confini della Libia, Niger e Mali, che copre una superficie di 72.000 mq. Km.

La densità eccezionale di dipinti e incisioni, e la presenza di numerosi resti preistorici, sono eccezionali testimonianze dell’epoca definita Preistorica.

Dal 10.000 a.C. fino ai primi secoli della nostra era, i popoli che qui hanno vissuto hanno lasciato molti resti archeologici di abitazioni, di tumuli e di recinti che hanno restituito abbondanti resti di industria litica e di  ceramica.

Tuttavia è l’arte rupestre (incisioni e dipinti) che hanno reso il Tassili un sito (o meglio un’area) di fama mondiale a partire dal 1933, data della sua scoperta, con le sue 15.000 incisioni identificate fino ad oggi.

tassili-en-ajjer
esseri mistici e sovrannaturali nelle pitture rupestri del Tassili-n-Ajjer.

Impressionante è la serie di pitture e incisioni rupestri che appartengono a diverse epoche storiche. Famoso è il ciclo di pitture definito delle “Teste Rotonde” che evocano pratiche magico-religiose riferenti ad un’epoca di almeno 10.000 anni, mentre le rappresentazioni del Periodo dei Bovini raffigura la vita quotidiana e la vita sociale di questi gruppi umani, dove realismo e naturalismo estetico ci fanno entrare dentro le loro vite, vite caratterizzate da un’economia pastorale ed agricola. Le ultime immagini rappresentano l’addomesticamento del cavallo e del cammello.

L’arte rupestre del Tassili n’Ajjer, è l’espressione più eloquente delle relazioni tra gli esseri umani e l’ambiente, con più di 15.000 disegni e incisioni che ci testimoniano i cambiamenti climatici, le migrazioni della fauna selvatica, e l’evoluzione del genere umano nel Sahara. Questa arte raffigura anche specie dipendenti dall’acqua come l’ippopotamo, e le specie che si sono estinte in questa regione, ma che per molto tempo qui avevano vissuto.

Cinque sono i diversi periodi storici che vengono identificati attraverso le immagini del Tassili:

  • il Periodo Naturalistico o Bubalino (XII-X millennio BP), caratterizzato da grandi figure incise di animali di grossa taglia, tra cui soprattutto il Bubalus antiquus, una specie animale estinta di bufalo con grandi corna davanti.
tassili-en-ajjer-periodo-bubalino
Tassili-n-Ajjer, Periodo Bubalino.
da flickr creative commons.
  • il Periodo delle Teste Rotonde (IX-VIII millennio BP), che rappresentano il fenomeno artistico più suggestivo dell’intera area, in cui piccole figure schematiche o forme colossali assumono gli aspetti di pittogrammi cariche di un significato magico evidente.
tassili-en-ajjer.periodo.delle.teste.rotonde
Tassili-n-Ajjer, Periodo delle Teste Rotonde.
da flickr creative commons.
  • il Periodo Pastorale (VII-III millennio BP), l’arte dei pastori è naturalistica, di un realismo meticoloso. Migliaia di figure di bovini, in piccole mandrie, ognuno il ritratto fedele di un animale con le sue particolari corna e colorazioni del mantello.
tassili-en-ajjer.periodo.pastorale
Tassili-n-Ajjer, periodo Pastorale.
da flickr creative commons.
  • il Periodo del Cavallo, che copre la fine neolitica e protostorica, e che corrisponde alla scomparsa di numerose specie animali come conseguenza della progressiva desertificazione dell’area.
  • il Periodo del Cammello, durante i primi secoli dell’era cristiana, in coincidenza con l’inizio del clima desertico.
tassili-en-ajjer.periodo.del.cammello
Tassili-n-Ajjer, periodo del Cammello.
da flickr creative commons.

Francesca Pontani

Copywriter & Storyteller & ContentEditor Sono un'archeologa che senza l'archeologia non vive: Archeologia e Comunicazione Web 3.0 per me sono vitali come l'aria! Professionista della comunicazione web mi occupo di promuovere il tuo brand attraverso storytelling coinvolgenti ed emozionali: attraverso parole, immagini e video. Per collaborazioni di lavoro: www.francescapontani.it Scrivo e Gestisco il blog del Museo Archeologico di Barbarano Romano: museoarcheologicobarbaranoromano.com & il mio blog archeotime.com Pubblico video on the road sul mio canale youtube ArcheoTime

One comment

Submit a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...