PIU’ DI 50 “LINEE DI NAZCA” TROVATE IN KAZAKISTAN

Kazakista_linee_viste_dal_cielo
I geoglifi del Kazakistan, visti dal cielo

Più di 50 geoglifi, tra cui croci, anelli e una svastica, sono stati scoperti nel Kazakistan settentrionale (Asia centrale). Sono enormi e le dimensioni vanno da 90 a 400 metri; ma chi li ha costruiti e perché è ancora un mistero. Sono strutture “incise” nel paesaggio che somigliano molto alle più famose linee di Nazca in Perù.

MA COSA SONO I GEOGLIFI?

Un geoglifo è un disegno sul terreno (generalmente più grande di 16 metri quadrati) che viene ottenuto sia tramite la disposizione di rocce, frammenti di rocce, ghiaia o terra (in questo caso viene definito geoglifo “positivo”), oppure tramite la rimozione di questi materiali (ottenendo quindi così un geoglifo  in “negativo”).

I più famosi esempi di geoglifi “negativi” sono le Linee di Nazca in Perù, ma queste opere d’arte sono presenti in tutto il mondo: in Australia, in alcune aree del Deserto del Gran Bacino nel sud ovest degli Stati Uniti. Immagini scolpite sulle colline, labirinti nell’erba o di roccia si trovano in Inghilterra (il Cavallo bianco di Uffington), in Scandinavia, in Islanda, in Lapponia e nei paesi dell’ex Unione Sovietica, e migliaia di altri geoglifici a forma di ruota sono stati individuati dagli archeologi anche in Medio Oriente. Ma in assoluto il più grande geoglifo è l’Uomo di Marree, nel sud dell’Australia.

Una struttura in pietra a forma di animale è stata scoperto in Russia, nei pressi del lago Zjuratkul nei monti Urali, a nord del Kazakistan. Google Earth image from 2007. Image copyright 2012 Geoeye, copyright 2012 GIS Innovatsia, courtesy Google Earth.
Una struttura in pietra a forma di animale è stata scoperto in Russia, nei pressi del lago Zjuratkul nei monti Urali, a nord del Kazakistan.
Google Earth image from 2007. Image copyright 2012 Geoeye, copyright 2012 GIS Innovatsia, courtesy Google Earth.

GOOGLE EARTH

Utilizzando Google Earth gli archeologi hanno individuato i geoglifi del Kazakistan: queste immagini mostrano tante forme geometriche diverse come anelli, croci e svastiche (la svastica è un simbolo antichissimo utilizzato in tutto il mondo) e le dimensioni sono enormi poiché vanno da 90 a 400 m di diametro. Secondo i ricercatori i geoglifi sono difficili da vedere sul terreno, ma è invece dall’alto, dal cielo, che si coglie l’immagine in tutta la sua interezza.

Kazakista_geoglifo_svastica
a forma di svastica
Kazakistan_geoglifo_croce
a forma di un rettangolo con dentro una X
Kazakistan_geoglifo_anello
a forma di anello
Kazakista_geoglifo_croce
a forma di croce

Molti dei geoglifi del Kazakistan sono stati creati utilizzando dei tumuli di terra, anche se in un caso, una svastica, è stato utilizzato il legno. Gli scavi archeologici hanno inoltre individuato  resti di strutture e di combustioni sul terreno accanto ai geoglifi, suggerendo che forse lì si svolgevano dei rituali, hanno detto gli archeologi Irina Shevnina e Andrew Logvin, dell’Università di Kostanay che sta conducendo le indagini. Forse gli antichi abitanti di questi posti possono aver usato i geoglifi per contrassegnare la loro presenza su quel territorio. Ma

“ad oggi, possiamo dire solo una cosa, che i geoglifi sono stati costruiti da una popolazione antica, ma da chi e per quale scopo, resta un mistero”, hanno dichiarato Shevnina e Logvin.

Kazakistan
Kazakistan

le Foto

Articolo originale

Francesca Pontani

Copywriter & Storyteller & ContentEditor Sono un'archeologa che senza l'archeologia non vive: Archeologia e Comunicazione Web 3.0 per me sono vitali come l'aria! Professionista della comunicazione web mi occupo di promuovere il tuo brand attraverso storytelling coinvolgenti ed emozionali: attraverso parole, immagini e video. Per collaborazioni di lavoro: www.francescapontani.it Scrivo e Gestisco il blog del Museo Archeologico di Barbarano Romano: museoarcheologicobarbaranoromano.com & il mio blog archeotime.com Pubblico video on the road sul mio canale youtube ArcheoTime

Submit a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...